GRUPPO TEATRO SONIA BONACINA

Il Gruppoteatro, oggi compagnia filodrammatica di giovani e adulti, nasce ufficialmente nel 1978, ma in realtà, già da due anni svolgeva attività teatrale all’interno dell’Oratorio Maschile Beata Vergine Immacolata.

Il teatro è, infatti, mezzo di comunicazione e di espressione.

Il comunicare è un’arte che va imparata, significa saper usare il corpo, il linguaggio, il gesto.

Il teatro è un modo di stare insieme, di scoprire le leggi della convivenza, di esternare ciò che è dentro e che, a volte, impedisce un rapporto sereno e corretto con gli altri.

Il teatro è modo di vivere e di affrontare l’esistenza, è un lavoro che dà colore e gusto alla vita, un modo di stare dalla parte dell’uomo Il teatro è un linguaggio per educare al rispetto di se e degli altri.

All’inizio di settembre del 1976 venne realizzato il primo spettacolo: un adattamento del libretto del “Macbeth” di Francesco Maria Piave, il secondo la storia di S. Francesco d’Assisi.

Il tema era il bene e il male.

Fu un grande successo di pubblico, così sull’onda dell’entusiasmo fu realizzato nel maggio dell’anno successivo un altro spettacolo: ”Il cerchio del potere” adattamento dalla Tetralogia di R. Wagner.

Nel settembre del 1977 venne messo in scena: “Nella nostra vita c’è un cadavere” dal “Vangelo secondo Barabba” dei Ragazzi di Arese. Solo nel settembre dell’anno successivo però, nacque ufficialmente il Gruppoteatro con la rappresentazione: “Il Piccolo principe” dal romanzo di A. de Saint Exupery con la regia di Francesco Parravicini.

Dal 1985 il gruppo divenne associazione culturale ed artistica composta esclusivamente da giovani ed adulti.

Da allora sono state messi in scena 47 testi teatrali di vario genere e più di cento persone hanno fatto parte del Gruppo: una grande opportunità per ragazzi, giovani e adulti che è offerta a tutti senza alcuna preclusione.

Questo è lo spirito che anima la nostra compagnia: permettere a chi.unque abbia volontà, impegno e passione di far parte di un gruppo che fa teatro, cioè dare a tutti la possibilità di salire su di un palcoscenico, di interpretare, di conoscere autori e testi, di fare esperienza di collaborazione e di amicizia,in una parola, di diventare migliori.

La compagnia nel 2011 sente di dover cambiare il suo nome in Gruppo Teatro Sonia Bonacina, in onore dell'attrice seregnese che iniziò proprio in questo gruppo diventando poi una grande professionista, ma che è tragicamente scomparsa mentre affiggeva le locandine del suo prossimo spettacolo.

Nello stesso anno diventa Associazione Culturale di Promozione Sociale.

La compagnia ha curato dal 2007 al 2014 la realizzazione della Rassegna Teatro Amatoriale, patrocinata dal comune, presso il teatro “Il Centro” di Desio.

Nell'anno 2015/2016 il gruppo cura la sua prima Rassegna seregnese presso il Teatro Sant'Ambrogio.

Il gruppo oggi è composto da 30 persone dai 14 ai 58 anni.

SONIA BONACINA

Sonia Federica Bonacina nasce l’11 luglio 1982 e inizia a fare teatro in terza media, durante un laboratorio proposto dal professore Giorgio Como alle Scuole Mercalli di Seregno. Giorgio Como nota subito le sue grandi doti, così le propone di entrare a far parte della sua compagnia teatrale. Sonia rimane nel Gruppo Teatro per otto anni interpretando vari ruoli tra cui, i più importanti : Mary Warren (sua prima interpretazione) ne “Il crogiuolo” (Arthur Miller) Puck in “Sogno di una notte di mezza estate” (W. Shakespeare) Caterina ne “La bisbetica domata” (W. Shakespeare) Per la maturità linguistica all’Istituto Candia stupisce gli insegnanti portando Brecht: una ricerca accuratissima sulle prime rappresentazioni del Piccolo Teatro per la tesina di diploma, ma anche alcuni passaggi delle opere recitati con passione all’esame orale.

Frequenta per un anno l’Accademia teatrale C.T.A . di Milano studiando recitazione, dizione, teatro-danza, canto e doppiaggio. Nel 2004 partecipa alla messa in scena de Il borghese gentiluomo di Molière, prodotto dall'Accademia d'Arte e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano, con la direzione di Marise Flach.

Nel 2005 recita ne Il cerchio incantato, con Franco Sangermano e Roberto Trifirò, per la regia dello stesso Trifirò, di cui era già stata più volte assistente. Lavora con Teresa Pomodoro come assistente e come attrice allo Spazio Teatro No’hma di Milano.

A Roma nel 2007 va in scena ne L'Innesto di Pirandello, diretta da Monica Conti. Entra a far parte della Compagnia Il Carro di Tespi dei Fratelli Miraglia di Milano.

Nel 2009,con Marco Graffeo e Donato Mazzarella, fonda la compagnia” Figli di nessuno”. Provano nella cantina, che dipingono di nero, della nonna di Sonia, producono: “inContro”,” Come va il cielo”, “Piccolo Principe”, “Resistenza: queste parole io ti affido.” Come doppiatrice era la voce del personaggio Haru Miura, in Tutor Hitman REBORN!

La sera del 30 gennaio 2011, stava affiggendo le locandine dello spettacolo, insieme a Roberto Trifirò, quando un assurdo incidente fra due auto la uccide.

Il 15 febbraio 2011 avrebbe replicato al teatro Out Off di Milano La commedia di Molière “Le furberie di Scapino”, diretta da Trifirò, interpretando il personaggio di Zerbinetta.

CONTATTI

Informazioni generali: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

Referenti:

Martina Cesana  - presidente  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

Giorgio Como -  regista This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.     

Sito Web    Pagina Facebook